Bombe d’acqua, temperature anomale, prolungati periodi di siccità. Sono solo alcuni degli effetti dei cambiamenti climatici in atto in Italia. Effetti che il mondo scientifico ha rilevato e monitorato costantemente nel corso del tempo. E che chiamano in causa proprio l’azione dell’uomo. Nel corso degli ultimi decenni infatti, prima l’industrializzazione sempre più sfrenata e il conseguente incremento di emissioni inquinanti in atmosfera hanno prodotto un costante e preoccupante surriscaldamento del nostro pianeta.

Che il ruolo dell’uomo sia centrale nell’intera partita dei cambiamenti climatici è dunque innegabile. Ma – ci dice la scienza – se l’uomo è causa del problema, l’uomo può anche esserne la soluzione. In che modo? Optando per un modello di sviluppo realmente sostenibile (in chiave economica, ambientale e sociale), adottando comportamenti e stili di vita adeguati, ma anche e soprattutto scegliendo una nuova forma di energia. Che non sia più quella fossile; ma anzi rinnovabile, pulita e locale. Solo così infatti possiamo ridurre le emissioni di C02 e contrastare il conseguente surriscaldamento della terra.

Ed è proprio in questa direzione che va il nostro progetto. Kyotherm infatti porta a Castelfiorentino una soluzione innovativa e tecnologicamente avanzata (vedi progetto) che permetterà al paese di risparmiare sia in termini economici che energetici, abbattendo drasticamente le emissioni di C02 rilasciate in atmosfera.

Per FRC e Kyotherm, l’energia rinnovabile non è solo uno strumento di business, ma è la chiave del cambiamento sostenibile. Un cambiamento che non può più essere rimandato.

Oggi abbiamo una sfida di fronte a noi. Una sfida che non permette mezze misure o ripensamenti: dobbiamo fermare i cambiamenti climatici in atto. E dobbiamo farlo il prima possibile. Scegliendo fonti rinnovabili al posto delle fossili; cambiando i nostri stili di vita, facendo scelte consapevoli in nome del futuro.

La partita dei cambiamenti climatici non si è ancora conclusa. Possiamo ancora intervenire. Sta a noi fare la mossa decisiva. Il futuro dipende dalle nostre scelte.

 

#IoScelgoFontiRinnovabili